Accadde oggi 9 Maggio

Il 9 Maggio è una data molto significativa nel bene e nel male per il nostro Paese.

Il 9 maggio 1978 Aldo Moro e Peppino Impastato venivano entrambi trovati assassinati, il primo dalle Brigate Rosse, il secondo dalla mafia. Per noi di Villastellone per Tutti restano fervidi esempi di legalità e rispetto delle regole.

“La mafia uccide, il silenzio pure.” Peppino Impastato

“La vera libertà si vive faticosamente tra continue insidie”        Aldo Moro

Il 9 Maggio é anche la festa dell’Europa : nel 1950 nasceva infatti la CECA, la Comunità Economica del Carbone e dell’Acciaio, la prima istituzione sovranazionale promossa per rinsaldare i rapporti tra Francia Germania e Italia e favorire la cooperazione.
Questa data rappresenta per il vecchio continente un vero e proprio spartiacque, tanto da essere considerata la data di nascita della Comunità Europea, l’inizio di un periodo di pace e crescita per la nostra grande comunità.

“La pace non potrà essere salvaguardata se non con sforzi proporzionali ai pericoli che la minacciano.”
Dichiarazione di Schuman.

Parliamo di.. legalità

Vi invitiamo ad una serata con alcuni ospiti della politica locale, in particolare l’assessore Diego Sarno e la docente di diritto pubblico Anna Mastromarino.

Cosa può fare un’amministrazione per sensibilizzare i cittadini su una tematica così importante come la legalità?

Parliamo inoltre di sicurezza e contrasto alla criminalità.

Vi aspettiamo!


Candidatura o tortura?

Europei, mezz’europei, europeicchi…non sono un mezzo europeo!
Oggi abbiamo verificato che l’Europa non è uguale per tutti! La nostra dodicesima candidata, Elke Helga Wisniowski-Virano, cittadina europea, non può candidarsi! La cosa non ci prende alla sprovvista, perché siamo stati da subito consapevoli che la nostra normativa prevede una documentazione suppletiva rispetto agli altri candidati per chi, sebbene cittadino europeo regolarmente residente a Villastellone e considerato a tutti gli effetti un elettore, non abbia la cittadinanza italiana.
In breve, oltre alla documentazione che deve normalmente produrre un candidato italiano, Elke doveva produrre anche una dichiarazione inerente alla propria cittadinanza tedesca, che è stata puntualmente consegnata, nonché produrre un certificato di eleggibilità, non più vecchio di 3 mesi, rilasciato dall’autorità amministrativa competente per il suo paese. Elke, dopo aver appurato con l’ufficio elettorale che non era sufficiente un’autodichiarazione, si è recata appena le è stato possibile in Germania ed ha richiesto tramite il Comune di Ludwigsburg, luogo di ultima residenza in Germania, all’Ufficio Federale di Giustizia a Bonn il certificato di buona condotta necessario per la presentazione della sua candidatura scoprendo che le verrà ricapitato entro 2/3 settimane e che in seguito dovrà con esso presentarsi presso il consolato generale tedesco di Milano il quale deve emettere la versione ad uso dell’ufficio elettorale italiano di detto certificato. Primo appuntamento disponibile al consolato: 16 maggio! Sempre che arrivi per tempo il certificato tedesco…
A questo punto, pur essendo consapevoli che non saremmo riusciti ad ottenere per tempo la documentazione, abbiamo con determinazione scelto di presentare comunque la sua candidatura accompagnandola ad una autodichiarazione in cui sotto la propria responsabilità la candidata riferiva di aver richiesto la documentazione e si impegnava a presentarla non appena fosse stata disponibile chiedendo che la candidatura venisse accettata con una sospensiva. Questo per iniziare fin da ora un coraggioso percorso di sviluppo di educazione civica e affrontare in termini di legislazione nazionale ed europea il problema dei limiti tuttora vigenti per una effettiva e piena appartenenza all’Europa dei popoli. È già pronto il ricorso al TAR, che è necessario presentare entro 3 giorni dalla delibera di esclusione a noi notificata. E noi abbiamo la fortuna che la diretta interessata sia un avvocato: come avrebbe potuto farsi le proprie ragioni un cittadino che non avesse avuto queste specifiche competenze?
Abbiamo voluto con questa decisione, creare “il caso” per offrire, non solo al nostro paese Villastellone, ma al nostro paese Italia e al nostro paese Europa, un ‘occasione di crescita e di riconoscimento di diritti a tutti i cittadini.
Il ricorso preparato dalla Wisniowski-Virano si baserà sull’impossibilità oggettiva di produrre detti documenti a breve termine con la conseguente impossibilità quindi di presentare la propria candidatura sino all’ultima data utile, possibilità invece concessa ad un candidato italiano dove la commissione d’ufficio acquisisce le informazioni circa l’eleggibilità dei singoli candidati.
Elke ha dichiarato di ritenere tutto ciò un’ingiustizia che l’ha fatta sentire “un mezzo europeo”! Perché quando si tratta di ottenere il suo voto può esprimerlo al pari degli altri, ma non le è invece possibile candidarsi alle medesime condizioni degli altri cittadini. Tutti gli elettori sono europei, ma alcuni sono più europei degli altri?

Vincenza Ganci

25 Aprile, Liberi tutti


La libertà è come l’aria: ci si accorge di quanto vale quando comincia a mancare

(Piero Calamandrei).


Non crogiolatevi sugli allori, la democrazia non è gratis, non è acqua del rubinetto. Chi sa combattere è degno di libertà.

(Piero Gobetti)



La libertà è una conquista da difendere ogni giorno.

Buon 25 aprile a tutti e tutte.


Earth day, il giorno della Terra è ogni giorno


La nazione che distrugge il proprio suolo distrugge se stessa.
(Franklin Delano Roosevelt)

Ieri, 22 aprile, era l’Earth Day, la Giornata Mondiale per la Terra, istituita dalle Nazioni Unite nel 1970. L’Earth Day è per noi l’occasione per ricordare che la chiave con la quale leggere le tematiche ambientali non è l’ideologia del “no a tutto” ma lo sviluppo sostenibile, “quello sviluppo che consente alla generazione presente di soddisfare i propri bisogni senza compromettere la possibilità delle generazioni future di soddisfare i propri” (Rapporto Brundtland, 1987). Proprio per questo Villastellone Per Tutti ha inserito metaforicamente l’ambiente come sfondo al proprio programma, perché equità, sostenibilità e tutela dell’ambiente sono i tre pilastri dello sviluppo sostenibile.

Earth day is every day: il giorno della Terra è ogni giorno, con noi.