Earth day, il giorno della Terra è ogni giorno


La nazione che distrugge il proprio suolo distrugge se stessa.
(Franklin Delano Roosevelt)

Ieri, 22 aprile, era l’Earth Day, la Giornata Mondiale per la Terra, istituita dalle Nazioni Unite nel 1970. L’Earth Day è per noi l’occasione per ricordare che la chiave con la quale leggere le tematiche ambientali non è l’ideologia del “no a tutto” ma lo sviluppo sostenibile, “quello sviluppo che consente alla generazione presente di soddisfare i propri bisogni senza compromettere la possibilità delle generazioni future di soddisfare i propri” (Rapporto Brundtland, 1987). Proprio per questo Villastellone Per Tutti ha inserito metaforicamente l’ambiente come sfondo al proprio programma, perché equità, sostenibilità e tutela dell’ambiente sono i tre pilastri dello sviluppo sostenibile.

Earth day is every day: il giorno della Terra è ogni giorno, con noi.

Solidarietà al popolo francese

Guardando all’immane incendio che ha distrutto gran parte di Notre Dame a Parigi, il nostro pensiero va inevitabile ad un altro rogo in luogo sacro a noi vicino: 22 anni fa, quasi in questi stessi giorni, nella notte tra l’11 e il 12 aprile del 1997, un terribile incendio distrusse la cupola del Guarini del duomo di Torino. Allora a bruciare era la cappella della Sindone, che fortunatamente si salvò.

Allora come oggi le fiamme sembravano invincibili, inarrestabili, illuminavano di rosso la notte del nostro capoluogo, tutto sembrava perduto.

Eppure, anche se bruciano le cattedrali, pur se cade un simbolo, non per questo vengono meno la fede dei cristiani e la speranza dei non credenti. In ginocchio davanti alla cattedrale in fiamme, in migliaia a Parigi hanno pregato e cantato l’Ave Maria. Altrettanti laici, fedeli di altre confessioni e non credenti sono restati incollati al televisore per ore, increduli del fatto che in pochi minuti una superficialità dell’uomo fosse riuscita a distruggere ciò che per 8 secoli era rimasto intatto, sopravvivendo alla Rivoluzione francese ed alle due guerre mondiali. Ma ci si stringe, nelle tragedie, si torna ad essere comunità. Si ritrova ciò che è importante, ciò che conta.


Due appuntamenti importanti

Abbiamo il piacere di invitarvi all’inaugurazione del nostro Comitato Elettorale, un luogo aperto dei villastellonesi, aperto per conoscere, parlare, suggerire e verificare che quando diciamo cultura facciamo sul serio: durante tutto il periodo elettorale saranno esposte opere di artisti villastellonesi in mostra.
Saremo presenti in sede tutti i giorni dalle 10 a 12 e dalle 17 alle 19, i nostri candidati – in primis Vincenzina – ed i volontari del Comitato si alterneranno per incontrare i cittadini e parlare : loro del nostro progetto di Paese alternativo a quello dell’amministrazione uscente.

Il 14 Aprile nel salone della Pro Loco alle ore 18 si terrà un incontro con la collaborazione dell’Università degli Studi di Torino e la Regione Piemonte dal titolo “Una gustosa sfida Nuova agricoltura e nuovi prodotti a Villastellone”.

Interverranno l’assessore alle politiche agricole della Regione Piemonte Giorgio Ferrero, il professore dell’Università degli Studi di Torino, modererà Nadia Conticelli consigliere regionale.

Si tratta di un momento importante di condivisione per un settore trainante dell’economia cittadina, con molte eccellenze sul territorio.

Vi aspettiamo! Proponiamo le due locandine dell’evento.

L’Apertura della nostra sede elettorale è prevista per Sabato 13 Aprile, venite a conoscere la nostra candidata.
Un evento importante per il nostro territorio, si parla di agricoltura e di prodotti tipici.


Buon compleanno UE!

“La malattia che porta al totalitarismo non è mai di quelle malattie che si chiamano incurabili, contro le quali l’organismo colpito non può nulla. È una malattia di cui muore l’organismo che vuole veramente morire, e che rinunzia perciò a difendersi.” — Altiero Spinelli

Il 25 Marzo 1957  De Gasperi, Schuman e Adenauer siglano i trattati di Roma , nasce la Comunità Economica Europea, l’Italia è protagonista e figura tra i Paesi fondatori.

Inizia un percorso caratterizzato da una visione comune ed unità di intenti che ha contribuito negli anni a far germogliare e crescere valori quali l’europeismo, la pace, la democrazia, lo sviluppo economico, la libertà.

Il processo di integrazione si consolida ulteriormente con la libera circolazione e la moneta unica.

Nel 2012 arriva un grande riconoscimento: gli viene assegnato il premio Nobel per aver contribuito alla pace, alla riconciliazione, alla democrazia e ai diritti umani in Europa.

Oggi è il mercato più importante per volumi a livello globale, per le stesse ragioni uno dei più ambiti dalle grandi potenze mondiali.

Eppure in questi tempi di grande incertezza, tutto è di nuovo in discussione, si pensi ad esempio alla Brexit, al proliferare di movimenti euroscettici che ne minacciano il futuro.

Noi pensiamo che Unione europea deve essere certamente migliorata. Il lavoro per affrontare le sfide che il nostro continente ha davanti non è finito, ma ribadiamo con convinzione i suoi valori che sono i nostri valori.

Il futuro dell’Italia è  con l’Europa!

Uniti ci alziamo, divisi cadiamo.

Ben – essere

Un progetto ambizioso per la nostra città : la realizzazione di una Casa della Salute

Venerdì 22/3 si è tenuto un incontro pubblico sulla sanità locale a Carignano promosso dal gruppo civico “La città che cresce”, al quale abbiamo partecipato .

Erano presenti l’assessore provinciale Antonio Saitta, il direttore generale dell’Asl To5 Massimo Uberti e la presidente della commissione pianificazione territoriale e trasporti Nadia Conticelli

Si è parlato di sanità pubblica : in particolare di nuovo ospedale unico e della realizzazione delle case della salute.

La posizione del nostro gruppo politico in materia di sanità è così sintetizzabile : siamo favorevoli alla realizzazione dell’ospedale a Villastellone, per garantire un alto livello di assistenza sanitaria ai cittadini, abbiamo inoltre una nostra proposta complementare, che fa parte integrante del nostro programma, la promozione della salute e del “ben-essere” sociale: l’ambizione di trovare spazio per una struttura erogatrice di servizi sanitari, una “Casa della salute” in cui ampliare i servizi e le prestazioni del centro medico con la presenza di medici-specialisti come oculista, ortopedico, dentista.

Si tratterebbe di una struttura che garantirebbe un contatto concreto e diretto con i cittadini realizzando la rete della presa in carico e della continuità della assistenza sanitaria.

Il welfare e la sanità sono tematiche centrali del nostro programma, che mettiamo al primo posto per il benessere dei cittadini, ci impegneremo al massimo affinchè in futuro la nostra città possa fruire di servizi sanitari di qualità.


Friday for Future

‘Non sei mai troppo piccolo per fare la differenza.” Greta Thumberg


Oggi è un giorno importante per il nostro pianeta: anche noi di Villastellone per Tutti ci schieriamo dalla parte del movimento studentesco, nato in modo spontaneo dalla studentessa sedicenne Greta Thumberg.

In questi ultimi tempi (tralaltro di siccità record per la nostra regione), Global warming e climate change sono diventate le parole tra le più digitate sui motori di ricerca.

Se è vero che a queste problematiche globali serve in prima battuta una risposta dalle politiche nazionali e comunitarie, si pensi alla questione energetica, alla mobilità, agli incentivi alle fonti rinnovabili, anche le amministrazioni locali devono nel loro piccolo fare la propria parte e possono garantire un contributo importante.

Ad esempio si comincia con l’ampliamento delle piste ciclabili, gli impianti per l’illuminazione pubblica a basso consumo, un’attenta gestione del ciclo dei rifiuti, una sensibilizzazione dei cittadini verso una mobilità sostenibile, la valorizzazione degli spazi verdi e dei prodotti agricoli locali.

Il nostro programma è stato scritto con un occhio di riguardo anche rispetto a queste tematiche sempre più centrali per il futuro del nostro pianeta.

Venite a scoprirlo ed a trovarci lunedì prossimo in mattinata saremo presenti in piazza Martiri.

Ciao Angelo

La nostra associazione intende esprimere un profondo cordoglio ai familiari per la scomparsa di Angelo Lisa.

Chiunque abbia organizzato attività culturali a scuola o nelle associazioni sa bene che, qualsiasi cosa mancasse, poteva chiederla a lui, instancabile, sempre pieno di risorse e soluzioni estemporanee ai problemi logistici. E tutto questo sempre con cortesia, gentilezza e grande collaborazione.
Lascia un vuoto nell’anima più vera di questo paese.

Il Comitato Villastellone per tutti.

Un simbolo per tutti

Villastellone per tutti“: con questo slogan nel simbolo, la nostra lista unitaria di centrosinistra si appresta ad affrontare la prossima tornata elettorale. Nel simbolo sono presenti sei disegni stilizzati che richiamano le persone, tematica centrale nel nostro progetto.

I colori cromatici che variano dall’arancione più intenso al giallo chiaro non sono casuali: richiamano la ritrovata unità del centrosinistra, dalla sua componente più progressista a quella più moderata finalmente riunite nella stella lista.

E’ ora di affrontare i temi caldi della campagna elettorale, partendo dal nostro programma di cui parleremo nei prossimi post.


L’appoggio di Vivere Villastellone

Le due liste di minoranza attualmente presenti in comune sono espressioni entrambe del centrosinistra villastellonese.
Nella competizione del 2014 era presente anche una terza lista Progresso e Tradizione guidata da D’Amaro.

Oltre al supporto del sindaco storico Michele D’Amaro, Vincenzina Ganci incassa anche l’endorsement pieno di Vivere Villastellone.

Sulla pagina Facebook del gruppo consiliare di minoranza è stato pubblicato un bel post di sostegno dall’ex candidato sindaco Augusto Rasori che riproponiamo.

“Cari amici villastellonesi, cinque anni fa, uno dei rimpianti maggiori quando abbiamo iniziato a lavorare per la campagna elettorale, era stato sicuramente quello di non riuscire a presentarci compatti con una lista unitaria che potesse coalizzare le forze che non si sentivano rappresentate dall’amministrazione uscente.
Oggi sono lieto non solo del fatto che questa comunione di intenti sia diventata una realtà, ma anche che il gruppo che si è formato attorno a me nel 2014 sia ancora una volta della partita per portare avanti programmi e obiettivi che allora ci eravamo prefissi e che sono sempre ben presenti nel nostro orizzonte.
Di questo devo ringraziare soprattutto la candidata di “Villastellone X Tutti”, Vincenzina Ganci, che ho avuto modo di apprezzare già da diverso tempo e alla quale non posso che augurare buon lavoro per questo impegno importante ma che spero ricco di soddisfazioni per lei e la sua squadra, ma soprattutto per noi cittadini di Villastellone.
Per tale motivo invito tutti voi, che nel 2014 mi avete concesso l’onore della vostra fiducia, ad appoggiare adesso la lista “Villastellone X Tutti” e a collaborare e partecipare al progetto che si sta formando attorno a una figura di riconosciuto valore come Vincenzina Ganci, progetto in cui ogni suggerimento e proposta potrà contribuire al bene della nostra amata Villastellone. X TUTTI!


Augusto Rasori

Nel frattempo la notizia della candidatura è rimbalzata anche sui social, diventando in poche ore “virale” : numerose le condivisioni, oltre un centinaio di interazioni e molti messaggi di sostegno.

Ad maiora!


In cammino per Villastellone

Mentre la campagna elettorale sta entrando nel vivo, abbiamo deciso come comitato di sciogliere le riserve : sarà Vincenza Ganci a guidare la nostra squadra per le amministrative di maggio.

Iacta alea est” tanto per citare una famoso detto latino : si tratta di una scelta condivisa ad amplissima maggioranza, un profilo per noi di grande spessore che può con la sua esperienza portare un grande valore aggiunto alla guida della nostra città.

Residente da sempre a Villastellone, impegnata nel sociale, presidente in carica dell’associazione Lions, Vincenzina è conosciuta a tutti più semplicemente come la preside, per l’incarico che ha ricoperto per molti anni all’interno del nostro polo scolastico.

Pubblichiamo con grande emozione la sua lettera di candidatura ufficiale.

Villastellone è un paese e le voci, si sa, nei paesi si rincorrono veloci: da quando ho annunciato la nascita del nuovo comitato Villastellone per tutti, molti si sono chiesti chi sarebbe stato alla guida di questa nuova compagine, di questa nuova squadra che, nata dall’impegno di persone di buona volontà, ritengo essere espressione di importanti competenze ed esperienze della nostra città. È ora giunto il momento di svelarvi chi questa squadra ha scelto come candidato sindaco ideale, da porre alla sua guida: vi scrivo infatti oggi in una veste per me nuova, quella di candidato Sindaco della nuova Lista Civica “Villastellone per tutti“.
Vi chiederete, ed in verità me lo sono domandato anch’io, per quale ragione, ormai “il mio dì tardo traendo” (cioè, in parole povere, ”già un po’ vecchietta”! mi vorrete perdonare la citazione foscoliana), mi sia messa in questa avventura, in una fase della vita in cui potrei godermi tranquillamente il tempo libero della pensione. Mi sono risposta che occuparsi della cosa pubblica non è poi così lontano da quello che ha rappresentato per me il lavoro di una vita, dedicata ad un impegno bellissimo, al servizio dei nostri giovani, delle loro famiglie e della società, prima come insegnante e poi come dirigente scolastico delle scuole cittadine e dei dintorni e dell’ Istituto Superiore di Carmagnola. Esperienze arricchite anche dal mio impegno nel sociale.
Allora ho pensato che avrei ancora potuto mettere le competenze e l’esperienza acquisite a disposizione di questo nostro piccolo ma vivace Paese che mi ha vista nascere figlia di una delle prime unioni tra un meridionale ed una piemontese. Villastellone,che al nostro gruppo piace pensare come ad una gemma incastonata al centro di un mondo che va dall’area metropolitana di Torino, alla più ampia visione della nostra amata e bellissima Italia, fino all‘Europa ed al resto mondo, come ci ricordano le generazioni passate e come ci insegnano le più giovani generazioni ed i nostri figli che sono in continuo movimento.

Nella impostazione programmatica di “Villastellone per tutti”, Villastellone è un insieme di PERSONE, che tutte allo stesso modo offrono il loro contributo e meritano di vedere riconosciute le proprie qualità e le proprie esigenze, in una circolarità e reciprocità che diventano la forza e il benessere di tutti.
Per questo fin dal mese di gennaio abbiamo aperto un cantiere delle idee, che in poche settimane ha dato vita a momenti di incontro, in cui l’elemento più importante è stato l’apporto di riflessioni e proposte fornitoci dai cittadini di Villastellone.
L’elaborazione di tutti questi contributi ci darà modo di individuare una strategia e progettare una serie di iniziative per rendere sempre più accessibile e vivibile il nostro Paese, per sviluppare e sostenere –
TUTTI UNITI – le doti e le risorse di operativa dinamicità in esso insite e rappresentate, tra l’altro con eccellenza, dalla ricchezza delle associazioni sportive e di volontariato.

Per questo motivo il nostro cantiere delle idee non chiuderà i suoi battenti: nelle prossime settimane continueremo a dare vita a momenti di incontro settimanali, ci muoveremo per incontrarvi in piazza, nelle vie e nelle frazioni e per trovare altre persone che vogliano impegnarsi insieme a noi.
In questo modo potrete partecipare attivamente e seguire lo svolgersi dei lavori per contribuire e restare informati sullo sviluppo del nostro progetto politico. Solo così, con le nostre mani, impegnandoci in prima persona e per tutti, potremmo fare crescere il nostro paese.
Nell’avviarmi alla conclusione di questa mia presentazione mi piace ricordare quel grande artista che è stato
Giorgio Gaber, che in una sua famosa canzone canta quelli che sono i principi a nostro avviso fondanti dell’impegno di “Villastellone per tutti”:

LIBERTA’ E’ PARTECIPAZIONE!

Vincenza Ganci
Candidato Sindaco
Lista civica “Villastellone per tutti”